Più libri più liberi, Manetti Bros: "Diabolik? Un anarchico che cerca sfide per tenersi vivo"

I Manetti Bros (Marco e Antonio) ospiti all'arena Robinson di Più Libri Più Libri per lanciare il secondo film su Diabolik. "Lui è un anarchico contro la società di Clerville molto finta e avida - raccontano - Si tiene vivo facendo delle sfide, dimostrando a sé stesso che può andare sempre oltre". I registi hanno ripercorso la storia del criminale realizzato da Angela e Luciana Giussani negli anni '60 e divenuto uno dei capisaldi della produzione fumettistica italiana. "Non volevano fare un fumetto politico, ma c'è un discorso femminista naturale - spiega Antonio Manetti - Eva Kant è la luce, senza di lei Diabolik sarebbe solo ombra".

Intervista di Sara Scarafia

Riprese e montaggio di Luca Pellegrini e Andrea Lattanzi

Gli altri video di Cronaca