Processo Willy, il ricordo dell'amico: "Quella sera ero lì con lui, meritano tutti l'ergastolo"

Così Samuele Cenciarelli, testimone nel processo per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, parlando con i giornalisti ricorda la sera in cui l'amico venne ucciso. "Quella notte ero lì, al di là delle scuse e delle giustificazioni sulla poca illuminazione si vedeva bene tutto", afferma Cenciarelli. "Ero con Willy quando lo hanno colpito - racconta -. Quando ho visto il primo calcio ho provato a intervenire, ma sono stato respinto anche io con un calcio. Ora si stanno arrampicando sugli specchi, ma sono colpevoli tutti e quattro e per loro, senza distinzioni, mi auguro che siano condannati all'ergastolo".

di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Cronaca