Ruby ter, D'Urso e Sgarbi testi ‘inutili' per la procura. Il legale di Berlusconi: “È il gioco delle parti”

“Testimonianze inutili secondo la procura? È il gioco delle parti, per me non sono superflue. Anche noi riteniamo alcuni testi del pm sovrabbondanti, ma rientra tutto nella normale dialettica processuale”. Così Federico Cecconi, legale di Silvio Berlusconi, risponde al pm Luca Gaglio che in aula a Milano ha definito “inutili” ai fini del processo sul caso Ruby ter, alcuni testimoni della difesa tra cui la conduttrice tv Barbara D'Urso e il critico d'arte Vittorio Sgarbi.  
Video di Edoardo Bianchi 

Gli altri video di Cronaca