Ecco il Sarmat, missile russo detto "Satan": colpisce con 15 cariche nucleari bersagli a 20 mila km

Quando era stato testato la prima volta, ad aprile, Putin aveva commentato "Con questo missile ci penseranno due volte ad attaccarci". Ora l'annuncio: il super missile balistico intercontinentale Sarmat sarà operativo in Russia entro la fine dell'anno, ha detto lo stesso presidente russo Vladimir Putin incontrando al Cremlino i giovani diplomati dell'accademia militare. Il vettore, secondo il ministero della Difesa, è capace di "penetrare ogni sistema di difesa missilistica esistente o futura" Il Sarmat, detto anche con nome evocativo "Satan 2" è un missile balistico intercontinentale sviluppato a partire dal 2011 capace di portare fino a 15 testate nucleari con un raggio d'azione di circa 18.000 km.

Gli altri video di Guerra Russia Ucraina