La denuncia, il grano ucraino rubato trasportato in Siria: il mercantile immortalato sul Bosforo

Le immagini, diffuse dal giornalista e analista Ruslan Trad - cofondatore di Drm Journal, pubblicazione indipendente con base in Bulgaria - proverebbero il trasferimento del grano rubato in Ucraina dalla Russia alla Siria. Secondo Trad la nave che vediamo nelle immagini sarebbe il cargo siriano Finikia, sorpreso a navigare nelle acque del Bosforo da Sebastopoli alla città turca di Iskenderun (Alessandretta in Italiano). Sempre secondo l'analista, i trasferimenti sarebbero così ingenti da aver spinto l'ambasciatore ucraino ad Ankara a chiedere alla Turchia di bloccare le navi.

Qualche giorno fa la Cnn aveva identificato un mercantile russo - il Matros Pozynich - caricato di grano rubato in Ucraina e approdato nel porto siriano di Latakia. Cnn aveva ricostruito la rotta del mercantile grazie a indagini condotte con tecnologie open source e agli elementi forniti dai servizi ucraini: stando alle immagini satellitari il Pozynich avrebbe attraversato il Bosforo per attraccare prima in Egitto (al porto di Alessandria) e poi in Libano (a Beirut). Entrambi i Paesi, allertati dagli ufficiali Ucraini circa la provenienza del grano, avrebbero però respinto il carico costringendo la Russia a dirigersi verso il porto di Latakia, in Siria, Paese a cui è legata da profondi legami di amicizia. Stando ad alcune fonti della Cnn in Siria la provenienza del grano ucraino potrebbe venire alterata, consentendo una vendita più facile della merce.

L'Ucraina è un grande Paese produttore di grano. Stando ai dati in possesso alle autorità ucraine, nei mesi di marzo e aprile parecchie tonnellate di grano sarebbero transitate dal porto di Sebastopoli in Crimea.

a cura di Alessandra Del Zotto

Gli altri video di Guerra Russia Ucraina