Made in Mantova: colori e forme bizzarre, il design di Seletti gira il mondo abbattendo la noia

Davanti alla porta d’ingresso, ad accogliere i visitatori, c’è Jobby the Cat, la lampada icona a forma di gatto, in versione gigante. Subito dopo, ecco il motto dell’azienda scritto con luci al neon (R)evolution is the only Solution. E Il messaggio è subito chiaro: lasciate fuori la noia voi che entrate.Lo show-room della Seletti, marchio tra i più irriverenti del design italiano, è un capannone di settemila metri quadrati a Cicognara di Viadana, dove l’azienda è nata quasi sessant’anni fa. Frazione placida di poche anime ad alta concentrazione di imprenditoria (qui accanto c’è Pennelli Cinghiale, e tutt’attorno un distretto del pennello che non molla), casette familiari e negozi di paese: il contrasto è spiazzante. Fuori la normalità del borgo, dentro l’esplosione delle idee Seletti: dalla collezione Toiletpaper nata grazie alla collaborazione con Maurizio Cattelan, alle ceramiche di Estetico Quotidiano, ai piatti di Hybrid, fino alle lampade rette da scimmie e topini.

Gli altri video di Made in Mantova