Alitalia, Calenda: "Se Ue vieta prestito, fallirà in 20 giorni. L'alternativa resta Lufthansa"

Alitalia resta in attesa. La cordata formata da Atlantia e Ferrovie dello Stato si è fermata, si va verso l'ottavo rinvio. "L'unica soluzione plausibile era la vendita a Lufthansa. Il negoziato era stato fatto, ma nessun partito, Pd compreso, era d'accordo a vendere a Lufthansa, quindi è saltato", ricorda l'ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital, "E attenzione: se la Commissione Europea interviene e dice che il nuovo prestito non è conforme agli aiuti di Stato - e non lo è - e gli vieta di darlo, Alitalia fallisce nel giro di 20 giorni". L'alternativa, per Calenda, "è ancora oggi Lufthansa: bisogna fare una newco, metterci dentro gli asset che Lufthansa può e vuole prendere, e poi vendere. Rimarrà una bad company, ma meglio fare una cassa integrazione straordinaria che continuare a metterci soldi pubblici. Costa molto meno".

Gli altri video di Economia