Cernivci, nel villaggio costruito per accogliere i profughi: "Qui troviamo un po' di sapore di casa"

La fondazione Specchio D'Italia ha finanziato il villaggio a Cernivci in Ucraina che accoglie i profughi in fuga dalle zone di guerra. Con la collaborazione di Remar Italia, nella piazza principale della cittadina ucraina sono state installate due grandi tende, una delle quali serve da refettorio. Ogni giorno vengono serviti circa 1500 pasti che vengono preparati in alcuni ristoranti della zona e poi distributi dai volontari del villaggio. Sono pasti completi, di solito monopiatti a base di pasta, carne e verdure e zuppe tipiche della regione come la caratteristica zuppa Borsch. Per i profughi che arrivano al villaggio, e che sono ospitati nelle strutture messe a disposizione dal governo ucraino, un pasto caldo è molto importante e serve, oltre naturalmente per nutrirsi, per trovare un minimo di normalità e di convivialità.

Di Angelo Conti e Daniele Solavaggione

Gli altri video di Gusto