Castel d'Ario, centra il bersaglio anche la Bigolada da asporto

Un tempo quasi primaverile, con un sole splendente, ha caratterizzato il mercoledì delle Ceneri, giornata tradizionalmente dedicata alla “Bigolada” peccato che causa Covid-19 non si è potuta svolgere come da ultrasecolare tradizione. L’edizione del 2019 fu in un primo momento sospesa, poi annullata. Quella di quest’anno è stata invece sostituita da una edizione sui generis. Una “Bigolada” virtuale che non ha visto la solita piazza Garibaldi stracolma di gente festosa in attesa della propria razione di “bigoi e sardèle”, ma nonostante ciò la tradizione è stata rispettata. La Pro loco ha deciso di mantenere vivo questo appuntamento, anche se riservato solo ai casteldariesi, con la collaborazione dei ristoratori. Questi ultimi hanno preparato razioni del classico piatto di quaresima, su prenotazione, che sono state poi recapitate a domicilio dai volontari della Pro loco.

Gli altri video di Cronaca locale