Esuberi Corneliani Mantova, la rabbia delle dipendenti

 «Investimenti! Investimenti! Investimenti!». La voce che si leva dal cortile Corneliani è quella del segretario generale di Filctem Cgil Michele Orezzi, ma il suo è il grido di tutte e tutti i circa 400 dipendenti che questa mattina, dopo due ore di assemblea, hanno manifestato ai cancelli, avvolti dalla prima fitta nebbia di stagione calata quasi a sottolineare ancora di più l’angoscia di un risveglio da incubo. L’incubo di 454 famiglie ancora sotto choc per quell’annuncio vissuto come un tradimento: 130 posti da sacrificare «in nome solo dell’incapacità gestionale» come denuncerà di lì a poco ai megafoni il segretario Uiltec Uil Giovanni Pelizzoni.

Gli altri video di Cronaca locale