I primi lavoratori passati all'agricoltura a causa del Covid nel Mantovano

Debutto in azienda per i lavoratori che hanno risposto all’appello lanciato dalle aziende di Confagricoltura. Più di 500 le candidature raccolte dall’associazione, una ventina i contratti a tempo determinato già firmati. Si tratta di avventizi addetti alla raccolta di frutta e verdura, al confezionamento e al trasporto. Sono donne e uomini dalle storie e dalle esperienze diverse, italiani e di origine straniera: baristi, cuochi, impiegati, autisti. Persone che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza sanitaria o che, più semplicemente, avevano voglia di cambiare vita. Tredici i ragazzi scelti da Giorgio Boccola, che ha un allevamento avicolo e sei ettari coltivati a kiwi a Pozzolo (cui si riferiscono le immagini).

Gli altri video di Cronaca locale