In un anno mille addetti in meno: studio della Cgil sui precari nel Mantovano

Sono i più deboli nei posti di lavoro e quelli che stanno pagando già adesso il prezzo più alto della crisi Covid. Dopo dieci anni di continua crescita con il picco raggiunto nel 2018, il calo degli occupati in somministrazione registrato lo scorso anno si è trasformato in crollo nel 2020: erano 6.424 del secondo trimestre del 2018, sono passati a 5.928 nello stesso periodo del 2019 per arrivare a 4.884 in pieno primo lockdown 2020. A raccontarlo è il maxi-studio, primo in Italia, sull’utilizzo nel triennio 2018-2020 nelle aziende mantovane di lavoratori assunti dalle agenzie, realizzato dalla Nidil Cgil con il contributo economico della Filctem Cgil, presentato alla Camera del Lavoro da Daniele Soffiati, segretario generale del sindacato, Elena Turchi, coordinatrice provinciale Nidil, Michele Orezzi, segretario generale Filctem e dal segretario generale nazionale della Nidil Andrea Borghesi. LEGGI L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale