La Mantova di Giulia Bernardelli nel mondo, per il progetto "The art of coffee" di Siemens

La Mantova di Bernulia, nome d'arte di Giulia Bernardelli, per il progetto "The art of coffee" di Siemens. «Il video è stato pubblicato da poco ma la storia è iniziata nel 2019 – racconta - L'azienda aveva visto dei miei lavori realizzati con il caffè così mi ha chiesto un incontro nel campus di Monaco di Baviera. Non avevo capito che si trattasse di un progetto così strutturato, di solito mi chiedono una tavola, invece si trattava di una serie di video da realizzare in diverse città del mondo e, la cosa più bella, è che la prima è stata la mia, Mantova, e ne sono stata felicissima». I disegni realizzati da Bernulia col caffè sono diventati già da anni virali, tanto che nel 2015 il Washington Post le ha commissionato la copertina dell’inserto “Food”, premiata come migliore dell’anno, e nel 2016 la Segafredo le fece interpretare alcuni dipinti degli impressionisti esposti a Treviso. Da allora molte sono state le aziende che le hanno commissionato immagini per la loro comunicazione sui social. «Il progetto si è interrotto per la mia gravidanza e, ovviamente, per la pandemia – aggiunge - Riprenderà l'anno prossimo ma, il mondo è cambiato dopo il Covid 19 e il messaggio forse andrà rivisto. Avevamo già girato a Berlino, ma mancano ancora Oslo, Rio, Shanghai e le piantagioni del Laos». (p.c.)

Gli altri video di Cronaca locale