Mantova, i lavoratori Corneliani al presidio dell'Argenta

«La loro doccia fredda è un po’ la stessa che abbiamo vissuto noi quando ad agosto ci hanno annunciato il concordato in bianco»: Luca Faccioli della Rsu Corneliani è arrivato di prima mattina insieme ai colleghi Cristina Longati e Gianluca Lorenzi e al segretario Filctem Orezzi. «Questa volta siamo noi a portare solidarietà – dice – quella che abbiamo ricevuto è stata molto importante, ancora oggi la sentiamo e ci ha aiutato a superare molti momenti difficili in cui c’era scoramento e sembrava di non trovare mai la soluzione». Le lettere di trasferimento “causa Covid” qui per molti sono solo un piano di licenziamenti camuffato.

Gli altri video di Cronaca locale