Si buttano col paracadute dal traliccio dell'alta tensione

Giovedì nelle campagne fra Viadana e Buzzoletto, due giovani che hanno spiegato di venire da Roma si sono gettati col paracadute dal traliccio alto 105 metri nella golena denominata Maifinita. Uno di loro ha anche eseguito una figura a capriola precipitando prima di aprire il proprio paracadute. La torre metallica in territorio viadanese regge la linea ad alta tensione a 320mila volt per l’attraversamento del Po verso Boretto. I due paracadutisti, che hanno rischiato la fulminazione, hanno detto di avere trovato il traliccio in uno dei siti internet dedicati a questo tipo di attività clandestine. Lo scorso anno la stessa impresa era riuscita a due giovani di Verona. I carabinieri sono stati avvisati dell’accaduto. Sui tralicci dell’alta tensione vige il divieto di salita dal basso ed il rischio di fulminazione è tale che gli interventi manutentivi  vengono svolti tramite l’ausilio di elicotteri per mantenere sufficiente  distanza dai fili dell’alta tensione.

Gli altri video di Cronaca locale