Romania, l'indagine sugli allevamenti di cincillà: "Fermate questa atroce sofferenza in nome della moda"

Un'indagine sotto copertura sulle condizioni degli allevamenti di cincillà in Romania ha spinto i legislatori a depositare in Parlamento una proposta di legge che chiede di vietare l'allevamento e l'uccisione di animali solo per la loro pelliccia. "Le indagini hanno confermato quanto sapevamo: i cincillà vivono in condizioni orribili in questi allevamenti" dice Andreea Roseti, direttrice nazionale della Romania per Humane Society International. L'associazione HSI ha dichiarato di aver scoperto pratiche crudeli e presumibilmente illegali, analizzando 11 allevamenti, e ha lanciato un appello al Primo Ministro rumeno Nicolae Ciuca affinché vieti completamente l'allevamento di animali da pelliccia nel Paese dell'Europa orientale. Mercoledì scorso, l'associazione ha presentato formalmente un rapporto sulle sue scoperte - visionato in esclusiva dall'Associated Press - esortandolo a "fermare questa atroce sofferenza in nome della moda".

Gli altri video di Mondo