Fondi russi alla Lega, Salvini: "Riferirò in Parlamento, forse prima di Conte"

"No, non sapevo di quell'incontro". Il ministro dell'Interno Matteo Salvini nega così di aver avuto alcun avviso prima dell'incontro di Gianluca Savoini all'hotel Metropol di Mosca, dove, secondo quanto ricostruito da l'Espresso, si sarebbe tenuta una trattativa per finanziare la Lega dalla Russia. "Io andrò a riferire in Parlamento, magari anche prima di Conte", ha poi spiegato Salvini ai cronisti che gli chiedevano quando sarebbe andato al question time richiesto da opposizioni e alleati di governo. "Ti pare prenda soldi da Putin o dai petrolieri?", si domanda Salvini, che rilancia: "Ho mandato un messaggio a Savoini, per esprimergli la mia vicinanza personale. Lui massacrato come Rixi, Siri e Garavaglia".
 
Video di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Politica