Arriva sullo schermo "Il mangiatore di pietre"

Un noir ambientato nelle valli piemontesi al confine con la Francia, tra vecchi passeur e nuovi trafficanti. "Il mangiatore di pietre" di Nicola Bellucci, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore di Carmagnola Davide Longo, arriva oggi nelle sale cinematografiche dopo essere stato presentato al Torino Film Festival. Nel film girato tra la Val Varaita e la ticinese Val Bavona, Luigi Lo Cascio è Cesare, un cupo ex trafficante di uomini che si trova a dover affrontare l’omicidio del figlioccio. Intorno a lui un affascinante commissario, un vecchio amico, un pericoloso nemico e un ragazzo in cerca di una strada. Nel cast anche Vincenzo Crea, Bruno Todeschini, Ursina Lardi, Leonardo Nigro e Peppe Servillo. Prodotto da Achab Film, Rai Cinema e dalla svizzera Cineworx Filmproduktion di Zurigo, con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte, a Torino è in programmazione al cinema Due Giardini e al Fratelli Marx.

Gli altri video di Spettacoli