Universiade, pallanuoto. L'allenatore azzurro dopo l'oro: "Un crescendo wagneriano con Russia e Usa"

"I ragazzi hanno dato il massimo davanti a un pubblico strepitoso, tutte vittorie, è stato un crescendo wagneriano con Russia e Stati uniti". Così l'allenatore del Settebello italiano Alberto Angelini dopo l'oro vinto dai suoi ragazzi nella pallanuoto alle Universadi di Napoli. "Non me lo aspettavo neanche io - prosegue - abbiamo portato avanti una idea di gioco aggressiva, all'attacco. Gli avversari non hanno retto. Auguro ai miei ragazzi il meglio nello sport e nella vita".

Gli altri video di Sport